JCM comincia la settimana a ritmo di Haka

In occasione dell’inaugurazione dei nuovi impianti, lunedì 13 maggio 2019, i dipendenti di JCM, guidati da uno sciamano, catalano di nome, ma maori di spirito, si sono dipinti il viso per i rituali di guerra e si sono messi a ballare la Haka. Con la danza rituale rappresentavano la loro forza, l’orgoglio e l’unità della tribù.

Indichiamo di seguito il testo della canzone:

Ka Mate! Ka Mate! Ka ora! Ka ora!
Ka Mate! Ka Mate! Ka ora! Ka ora!
Tenei te tangata puhuru huru
Nana nei i tiki mai
Whakawhiti te ra
A upa … ne! ka upa … ne!
A upane kaupane whiti te ra!
Hi!!!

La traduzione in italiano suona così:

Muoio! Muoio! Vivo! Vivo!
Muoio! Muoio! Vivo! Vivo!
Questo è l’uomo irsuto *
che ha portato il sole
e l’ha fatto risplendere
Un passo verso l’alto! Un altro passo verso l’alto!
Un passo verso l’alto, un altro … Il sole risplende!
* Per i maori essere irsuti o pelosi equivale ad essere coraggiosi.

La seduta si è conclusa con il discorso pieno di buoni propositi di Joan Capdevila e una pausa caffè per recuperare le energie a base di succo e focaccia di Vic.